Il tuo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Totale prodotti: € 0,00

Vai al carrello

A cosa serve un topper per materasso?

06/09/2021

Gli esperti di hotellerie o gli aficionados di Bruno Barbieri in “Quattro Hotel” sanno di cosa parliamo. E, soprattutto, conoscono l’importanza di possedere questo straordinario accessorio da letto. Il topper, infatti, è quel materassino imbottito che spinge al massimo il comfort durante il riposo: per questo, ad esempio negli hotel che hanno a cuore il sonno dei propri clienti, è elemento imprescindibile. E lo sarà anche nella tua camera da letto, dopo che avrai scoperto, con questo articolo, tutte le sue potenzialità.
 

Topper per il materasso: cos’è?

Non è molto che i topper per materasso sono arrivati nelle nostre case: elementi preziosi per personalizzare il nostro comfort a letto, migliorano indubbiamente la qualità del riposo. Prima di scoprirne i (tanti) benefici, partiamo da una breve presentazione. Il topper è un materassino imbottito la cui altezza varia dai 3 ai 7 cm (è, pertanto, molto più sottile di un materasso tradizionale) e trova la sua naturale collocazione tra materasso e coprimaterasso. Viene realizzato in tessuti freschi e leggeri, altamente traspiranti ed è leggero, comodo e facilmente trasportabile. Spesso, i topper sono dotati di elastici per essere fissati saldamente al materasso.

 

A cosa serve il topper?

La funzione primaria del topper è quella di aumentare le performance del materasso e, conseguentemente, migliorare notevolmente la qualità del sonno. Ma non è solo per questo che viene consigliato dagli esperti del buon riposo. Il topper, ad esempio, può essere utilizzato anche per correggere il materasso se questo è troppo rigido, magari anche soltanto per un breve periodo, considerato che può essere agevolmente tolto all’occorrenza, o per ridurre i punti di pressione se, invece, hai la sensazione che le molle non ammortizzino più in maniera adeguata il peso di chi si sdraia. È utilizzabile anche laddove il materasso, invece, è troppo morbido e c’è bisogno di aumentarne la capacità di sostegno. Utile, poi, se al posto del materasso matrimoniale ci sono due singoli affiancati: un topper matrimoniale eliminerà la sensazione di separazione e il distacco fisico tra due le unità; e poiché il topper esiste anche in formato singolo, questo può essere utilizzato su un matrimoniale qualora le esigenze dei due occupanti del letto siano differenti. Infine, oltre a favorire la traspirazione e a evitare che l’umidità in eccesso penetri nel materasso, il topper ha un’efficiente funzione protettiva: in caso di macchie, sarà sufficiente rimuoverlo, pulirlo e igienizzarlo, senza maneggiare il ben più ingombrante materasso.

 

Perché utilizzare un topper?

I vantaggi del topper possono essere più o meno schematizzati così:

·         Varia – anche per brevi periodi – l’accoglienza del nostro materasso (ad esempio dopo un particolare intervento o in seguito a un infortunio);

·         Personalizza ulteriormente una camera da letto;

·         Aggiunge comfort e piacevolezza al riposo;

·         Allevia i fastidi alla zona lombare per chi è abituato a dormire supino su un materasso troppo rigido;

·         Allevia i problemi di circolazione per chi, invece, dorme su un fianco;

·         Protegge il materasso (da possibili macchie e anche dall’usura), preservandone nel tempo le caratteristiche peculiari;

·         Dona la sensazione di dormire su un materasso matrimoniale se posizionato su due singoli;

·         Aiuta nel caso di materasso matrimoniale utilizzato da una coppia con esigenze diverse: due topper diversi accontentano entrambi le parti;

·         È leggero e pratico: si gira, si lava, si area con estrema facilità e, all’occorrenza, può anche essere portato in viaggio per ricreare altrove il comfort di casa.

 

I topper sono tutti uguali?

Assolutamente no. Così come per il materasso, anche il topper deve essere scelto in base alle proprie esigenze in quanto è realizzato in diversi materiali. Si va dal topper in Memory Foam (preferibile se si vuol migliorare un materasso rigido) a quello in lattice passando per i topper in poliuretano espanso e quello in fibre naturali (leggero e lavabile, è ideale per proteggere il materasso).

 

Meglio acquistare un topper o cambiare materasso?

Topper e materasso sono due elementi indipendenti ma complementari. Per assicurarsi un riposo di qualità che, come sappiamo, è fondamentale per preservare il proprio benessere psico-fisico è necessario scegliere un materasso che risponda a specifiche e personali esigenze. Tuttavia, il topper può essere una soluzione per chi non può o non vuole momentaneamente cambiare il materasso (magari è stato acquistato da poco e si è rivelato, purtroppo, un acquisto errato) ma ha comunque bisogno di correggerlo. In caso di materasso troppo usurato, il topper non è sufficiente a garantire le performance che darebbe un materasso nuovo.

 
Share


Vuoi far parte della nostra community?
Iscriviti alla newsletter e avrai 10€ di sconto sul tuo primo acquisto. Niente SPAM, promesso!