Il tuo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Totale prodotti: € 0,00

Vai al carrello

Come fare gli angoli alle lenzuola: una guida pratica

11/06/2021

Che letto sarebbe senza una biancheria di qualità? La scelta della biancheria, infatti, non è solo una questione di estetica: sì, è vero che lenzuola, trapunte, plaid, piumini e copripiumini completano, arricchiscono e valorizzano la camera da letto ma è altresì certo che un buon riposo passa anche dal comfort che sa regalarti solo un lenzuolo con certe caratteristiche. Una di quelle da non sottovalutare è che il lenzuolo inferiore (quello che, per intendersi, riveste il materasso) abbia gli angoli. Questo essenzialmente per due motivi: 

  1. un lenzuolo con gli angoli è più stabile e difficilmente ti ritroverai a dormire direttamente sul materasso perché durante il sonno si è spostato;

  2. è più pratico e per rifare il letto impiegherai pochissimo tempo (oltre ad avere un risultato esteticamente più soddisfacente). 

Hai in casa lenzuola senza angoli da trasformare in lenzuola con angoli? Sia che tu sappia cucire o che, al contrario, tu non sappia farlo, ti guidiamo passo per passo su come fare gli angoli alle lenzuola in modo semplice e impeccabile.
​​​​​​​

Biancheria per il letto: le caratteristiche

Non è vero che un lenzuolo vale l’altro. Esattamente come per l’abbigliamento – per cui prediligiamo certi tessuti a discapito di altri – anche per la biancheria da letto (e quella per il bagno) è necessario valutare le caratteristiche perché è alleata essenziale del benessere. Dormire in lenzuola confortevoli, infatti, aiuta e sostiene il buon riposo e, di conseguenza, la salute. Le lenzuola, perché siano di qualità, devono essere realizzate in materiali traspiranti e resistenti, devono essere morbide, anallergiche e anti acaro. Se poi sono le lenzuola stropicciate a darti gli incubi, puoi scegliere quelle in cotone puro, realizzate in tessuto con sistema anti-piega.
Nella scelta della biancheria gioca anche il fattore dimensione: il lenzuolo con gli angoli – così come il coprimaterasso – dovrà avere le stesse misure del materasso mentre il lenzuolo superiore dovrà essere più abbondante (per poter essere rincalzato), così come trapunte e piumini (che, a loro volta, dovranno avere la stessa dimensione del copripiumino). 
​​​​​​​

Perché scegliere lenzuola con angoli

Lo abbiamo già anticipato: il lenzuolo con gli angoli è indubbiamente più pratico. Gli angoli aderiscono perfettamente al materasso e questo consente di avere un letto esteticamente impeccabile, veloce da rassettare e un minor rischio che, durante la notte, il lenzuolo si sposti, intralciando i movimenti naturali del corpo durante il sonno. Il lenzuolo inferiore può apparentemente sembrare più scomodo da ripiegare (soprattutto se dobbiamo farlo da soli) ma, con un po’ di pratica, è una difficoltà superabile: basterà accoppiare gli angoli, inserendone uno dentro l’altro e ottenendo, alla fine della piegatura, un angolo solo.
 

Come fare gli angoli alle lenzuola

Proprio per il fatto che il lenzuolo inferiore può essere acquistato separatamente da quello superiore e dalle federe, può capitare di trovarsi nell’armadio capi singoli a cui dare nuova vita e trasformarli da semplici lenzuoli rettangolari a comodi lenzuoli con angoli. Può capitare anche che le misure delle tue lenzuola non corrispondano perfettamente a quelle del nuovo materasso e tu abbia quindi l’esigenza di renderle più pratiche. Come? Ecco gli step.

1.      Cosa occorre

Macchina da cucire, metro, forbici, spilli ed elastico sono il materiale che occorre. Si può cucire anche a mano, anche se richiede più tempo e pazienza (per un risultato però non del tutto ottimale).

2.      Prendi le misure 

Il metro è lo strumento che serve per primo perché è con quello dovrai prendere le misure al materasso, più precisamente alla sua altezza (o spessore). Dovrai quindi calcolare se c’è sufficiente disponibilità di tessuto (o, al contrario, tessuto in eccesso): il lenzuolo con angoli dovrebbe avere la larghezza del materasso più 2 volte l'altezza dello stesso più altri 20 cm circa per l'orlo e per poterlo rimboccare, e la lunghezza del materasso più 2 volte l'altezza dello stesso e i soliti circa 20 cm in più. 

3.      Realizza gli angoli

Si entra ora nel vivo della lavorazione. Partendo dal vertice di uno dei quattro angoli del pezzo di stoffa, devi tracciare una linea che lo divida a metà, lunga quanto l'altezza del materasso più 20 cm, e segnare il punto con uno spillo. Misura nuovamente l'altezza del materasso più 20 cm dal punto segnato, e segna un puntino sulla stoffa dal quale poi dovrai tracciare una linea verso un lato della stoffa e una linea verso l'altro lato, in modo da ottenere un quadrato nell'angolo della stoffa. Taglialo (seguendo le linee tracciate) e ripeti l’operazione sugli angoli rimanenti. Una volta fatto, dovrai piegare la stoffa (facendo attenzione che il lato dritto resti all’interno), unendo i bordi che hai appena tagliato e fermandoli con uno spillo.

4.      È il momento di cucire!

Entra in gioco la macchina da cucire con la quale dovrai cucire i lati tagliati lasciando un bordo di circa 1 cm. E attenzione: se stai usando un pezzo di stoffa grezza per realizzare il lenzuolo con angoli dovrai fare un orlo dello stessa misura (1 cm) per tutto il perimetro, mentre questa operazione non è necessaria se utilizzi un lenzuolo senza angoli perché è già rifinito. A questo punto, piega nuovamente gli orli di un ulteriore centimetro e ferma con gli spilli: cuci il nuovo orlo, lasciando delle aperture di 2-3 cm a circa 20 cm da entrambi i lati degli angoli che hai cucito per far a far passare l'elastico.

5.      Ultimo step: l’elastico

Dopo aver tagliato l’elastico in quattro pezzi da 40 cm ciascuno, dovrai farlo passare attraverso l'orlo in un angolo del lenzuolo. Aiutati con uno spillo per fissare un'estremità dell'elastico all'apertura su un lato e tiralo in modo da far arricciare l'angolo. Per concludere il lavoro, cuci a macchina l’elastico su entrambi i lati dell’angolo e ripeti l’operazione per gli altri tre lati del lenzuolo.
​​​​​​​

Fare gli angoli alle lenzuola senza cucire

Se ago, filo o macchina da cucire non sono il tuo forte non devi rinunciare all’impresa ma aguzzare l’ingegno. Esiste infatti un trucchetto per aggirare lo scoglio cucito. Prendi il lenzuolo a cui vuoi fare gli angoli, aprilo e fai un nodo ad ogni angolo (più grande sarà il nodo, più piccolo e steso sarà il tessuto). A questo punto, alza il materasso ed infilaci sotto l’angolo col nodo per ogni vertice. Il materasso, tornando giù, tenderà le lenzuola e tu avrai ottenuto un risultato ottimale col minimo sforzo.

Share


Vuoi far parte della nostra community?
Iscriviti alla newsletter e avrai 10€ di sconto sul tuo primo acquisto. Niente SPAM, promesso!