dormire-coppia

Il tuo riposo

Come dormire in coppia

Condividere il letto con qualcuno è emozionante: ma quale posizione assumere per non compromettere il reciproco riposo (e l’affiatamento della coppia)?

Il letto è uno dei posti migliori in cui terminare la giornata: confortevole, accogliente e sicuro.
È il luogo della casa più “poliedrico”: a letto puoi dormire, certo, ma anche leggere un libro, guardare la televisione, parlare al telefono e, perché no, lavorare al pc.
Tutte piccole, grandi, gioie che, se condivise con la persona che si ama, assumono ancor più significato.
Non è un caso, infatti, che esistano diversi studi sulle interpretazioni, ad esempio, delle posizioni per dormire in coppia.
La scelta – a cucchiaio, abbracciati, nudi, eccetera – può essere dettata non solo dalla comodità ma anche dalla psicologia visto che, quando dormi, lasci cadere resistenze e difese ed entri in una dimensione interiore che può rivelare molto sia della tua personalità che della coppia.
Tuttavia, anche se dormire con il partner rafforza la relazione, a volte nel condividere il letto si tendono ad assumere posizione strane, non naturali e, a lungo andare, dannose per la salute.
E poiché invece il benessere psicofisico di una persona passa dalla qualità del suo sonno, diventa importante riuscire a riposare bene (anche) quando si dorme in coppia.
Come? Ecco qualche consiglio.

Dormire in coppia: cosa non fare

Prima di analizzare nel dettaglio tutte le posizioni in cui dormire (piacevolmente) in coppia, è opportuno fare una veloce panoramica su cosa evitare per salvaguardare il proprio riposo.
Bandite tutte quelle posizioni che, seppur estremamente dolci e romantiche, rendono difficoltoso il sonno e compromettono il benessere fisico, come testa o gambe che si appoggiano sull’altrui braccio, e quelle situazioni che causano fastidio – se non addirittura un vero e proprio dolore – se adottate per un tempo prolungato.
Inoltre, per dormire bene in coppia valgono tutte le regole da mettere in pratica per dormire bene (anche) da soli: un buon materasso, prima di tutto, e buone pratiche rituali come, ad esempio, mangiare leggero prima di coricarsi, disconnettersi da smartphone, tablet e pc, rendere la camera da letto adatta a un buon sonno ristoratore ed evitare un’intensa attività sportiva nelle ore serali che, invece di stancarlo, sovreccita il fisico.

Quale materasso per la coppia?

Soffermiamoci un attimo su questo aspetto: la scelta del materasso è estremamente soggettiva.
Non esiste il materasso migliore in termini assoluti, ma esiste il materasso migliore per le tue esigenze.
Che potrebbero essere diverse da quelle del partner. Come ovviare a questa eventualità? Potresti pensare a un materasso su misura o, diversamente, valutare l’acquisto di un topper (se non lo conosci, in questo articolo abbiamo parlato di come sceglierlo).
È utile, ad esempio, laddove al posto del materasso matrimoniale ci siano due singoli affiancati: un topper matrimoniale infatti elimina la sensazione di separazione e il distacco fisico tra due le unità; e poiché il topper esiste anche in formato singolo, questo può essere utilizzato su un solo lato di un matrimoniale, qualora le esigenze dei due occupanti del letto siano differenti.

Dormire in coppia: quale posizione?

Le posizioni, dicevamo. Non è una questione così banale. Anzi.
Prima di tutto, dalla posizione che si adotta per dormire, può dipendere (anche) la scelta di materasso e cuscino.
Secondariamente, certe posizioni hanno più benefici rispetto ad altre per la nostra salute (se hai letto questo articolo, saprai che il lato su cui si dorme ha una certa importanza).
Terzo: la posizione influenza la qualità del nostro riposo. Quindi, ecco che, a maggior ragione quando condividiamo il letto, bisogna fare attenzione alla posizione migliore da assumere.

1. Dormire di lato

Se siete entrambi amanti del dormire su un lato, la versione più “romantica” di questa posizione è mettersi schiena contro schiena. Ciò consentirà il contatto con il partner senza però assumere posizioni scomode ed evitando l’intorpidimento del corpo. Se, invece, uno dei due predilige il fianco ma l’altro ama dormire a pancia in su, il giusto compromesso sarà appoggiarsi lateralmente di schiena alle braccia ben distese di chi dorme in posizione supina.

2. Abbracciati

È tra le posizioni più dolci ma, purtroppo, una delle più scomode. Soprattutto d’estate!
Per ovviare al problema laddove uno dei due membri della coppia proprio non possa rinunciarvi – neppure di fronte al caldo – e l’altro sia invece più restio è necessario che uno dei due si metta un cuscino sotto l’addome per evitare di esercitare pressione sulla schiena; l’altro, invece, dovrà posizionarsi sul lato e appoggiare il braccio sul fianco.

3. A pancia in su

Posizione ideale per garantirsi un reciproco buon riposo. Nessuno dei due partner esercita un’eccessiva pressione sul corpo dell’altro né farà “troppo caldo”. Per sentirsi più uniti, basterà addormentarsi mano nella mano…

4. A cucchiaio

Buone notizie perché chi è abituato a dormire in questa posizione (tra le preferite della coppie): il “cucchiaio” è salutare perché aiuta a eliminare la pressione sulla colonna vertebrale.

Altri articoli della categoria

    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
      Calculate Shipping
      Applica coupon
      Available Coupons
      72crqf9d Get 20% off Codice sconto del 20% per rivenditore (NATURALINE S.R.L.)
      78hd4rxu Get 63,15 off Codice sconto per Emilia Hongu
      9qxe5ht4 Get 10% off Codice per cliente carminedev@gmail.com
      cart10 Get 10% off Coupon sconto carrello abbandonato (Social) -10%
      love10 Get 10% off Coupon sconto per secondo acquisto -10%
      r8c8baks Get 10,00 off Marco Munarini sconto 10€
      relax10 Get 10% off Coupon sconto carrello abbandonato -10%