Il tuo letto

Quale materasso mettere su una rete motorizzata

I sistemi elettrici sono l’ideale per chi ha problemi motori o per chi semplicemente cerca un maggior comfort durante il riposo. Ma il materasso più adatto? Ecco qualche dritta per sceglierlo senza errori

Quando parliamo di buon riposo spesso ci concentriamo solo sulla scelta del materasso,
protagonista della qualità del nostro sonno.
Ci dimentichiamo, però, di un altro elemento che concorre a influenzare – positivamente o meno –
le notti passate a letto, ovvero la rete.
La rete, infatti, non è solo il supporto che deve “accogliere” il materasso, ma deve contribuire, con caratteristiche specifiche tarate sulle tue reali necessità, a garantirti un buon riposo.
Nel grande universo delle reti – a doghe a legno o in ferro, a molle o a piastre ergonomiche – una menzione particolare va alle reti motorizzate (o elettriche), che nascono principalmente per agevolare il sonno di persone con esigenze specifiche ma che, in realtà, sono indicate anche solo per chi, senza problemi fisici o deambulatori, cerca prestazioni particolari dal proprio letto.

Reti motorizzate: quali caratteristiche?

In generale, le reti motorizzate sono quelle reti che, tramite un telecomando (wireless o meno), sono in grado di sollevare automaticamente zone specifiche del corpo quando si è sdraiati a letto.
Le reti elettriche della nostra gamma – con struttura in ferro o in legno – permettono di regolare a proprio piacimento la rigidità della rete in quattro diverse zone (piedi, gambe, schiena e testa) per assicurarti di assumere la corretta postura e migliorare immediatamente il riposo.
Sono reti motorizzate singole, a una piazza e mezzo o matrimoniali e alcune – quelle ad alzata separata – permettono anche di personalizzare in modo differente ogni lato, in modo che entrambi gli occupanti del letto possano ottenere esattamente la comodità che meritano anche in caso di esigenze differenti.

Chi può utilizzare le reti motorizzate?

Le reti motorizzate nascono per soddisfare esigenze particolari.
Se hai problemi deambulatori, ad esempio, o soffri di reflusso gastrico o difficoltà respiratorie, oppure hai noie alla circolazione degli arti inferiori e trovi conforto nel tenere sollevata la zona gambe, questa particolare tipologia di rete permette di cambiare comodamente posizione col semplice utilizzo di un telecomando.
In realtà, però, è indicata anche per chi, semplicemente, vuole personalizzare al massimo la propria comodità.
Dopo una giornata di lavoro in piedi, vuoi tenere sollevate le gambe? Ti piace leggere o guardare la TV a letto? La rete elettrica è la soluzione perfetta per le tue esigenze.
Da sapere: in caso di certificata disabilità, si applica l’aliquota IVA agevolata del 4% (anziché quella ordinaria del 22%) per l’acquisto di mezzi necessari alla deambulazione e al sollevamento dei disabili come, appunto, le reti motorizzate.

Quale materasso scegliere?

Una volta individuata la rete motorizzata che fa al caso tuo,
c’è da valutare la scelta del giusto materasso da abbinarci.
Diversi sono i fattori da valutare: il primo riguarda il perché hai acquistato questo tipo di rete. Spieghiamoci meglio. Se il tuo obiettivo è semplicemente quello di migliorare il comfort del tuo riposo e non hai, quindi, esigenze “mediche”, nella scelta del materasso dovrai basarti sulle tue abitudini di riposo e sulla tua corporatura: il materasso, infatti, dovrà essere progettato per sopportare diversi carichi e sforzi a seconda di come viene inclinata la rete.
Di contro, se la rete motorizzata deve sopperire a problemi motori, di circolazione o di respirazione, il materasso dovrà essere accogliente, in un mix perfetto di elasticità ed ergonomia.
Va da sé quindi che non tutti i materassi sono adeguati per essere abbinati a una rete elettrica.
Quelli a molle, ad esempio, hanno il limite che, con l’inclinazione, le molle si toccano e non agiscono più perpendicolarmente al corpo (ovvero, il punto forte del loro sistema).
Quindi: quali sono i materassi più adatti? Sicuramente i materassi in lattice.
Grazie alla loro principale caratteristica, ovvero l’elasticità, si adattano perfettamente a ogni movimento della rete.
La nostra gamma in lattice, in più, si distingue perché il materasso ha zone di pressione differenziate, pensate per offrire un supporto confortevole a ogni parte del corpo, nonché per le sue eccellenti qualità termiche, capaci di garantirti freschezza nei mesi caldi e tepore in quelli freddi.
Una valida alternativa è rappresentata dai materassi in memory: oltre a permettere un movimento fluido alle reti, offrono una sensazione ergonomica senza paragoni.
Se poi sono i nostri materassi in memory, i vantaggi si moltiplicano: termosensibili – ovvero, rispondono in modo differente a seconda del calore corporeo – riescono a distribuire uniformemente il peso e ti aiutano, di conseguenza, a prevenire quei fastidiosi dolori muscolari che rovinerebbero il tuo risveglio.

Infine, da sapere…

Una rete motorizzata può reclinarsi di almeno 40°: va da sé che il materasso da metterci sopra dovrà essere flessibile e duraturo.
Importante anche lo spessore del materasso che andrai a scegliere – secondo le valutazioni di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente – proprio per evitare quella “rigidità” nemica della reclinabilità, ovvero la caratteristica principale che ti ha spinto a scegliere proprio una rete motorizzata.
Per non sbagliare: un giusto spessore oscilla tra i 19 e i 24 cm.

Altri articoli della categoria

    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
      Calculate Shipping
      Applica coupon
      Available Coupons
      72crqf9d Get 20% off Codice sconto del 20% per rivenditore (NATURALINE S.R.L.)
      9qxe5ht4 Get 10% off Codice per cliente carminedev@gmail.com
      cart10 Get 10% off Coupon sconto carrello abbandonato (Social) -10%
      love10 Get 10% off Coupon sconto per secondo acquisto -10%
      r8c8baks Get 10,00 off Marco Munarini sconto 10€
      relax10 Get 10% off Coupon sconto carrello abbandonato -10%