scegliere-rete-materasso

Il tuo letto

Come scegliere una rete per materasso

Anche il migliore dei materassi, da solo, non basta ad assicurarti un buon riposo: la rete è elemento imprescindibile per dormire serenamente

Generalmente, quando parliamo di letto e buon riposo il nostro primo pensiero corre alla
qualità del materasso.
In realtà, anche la rete, sua fedele compagna, concorre ugualmente a garantirti un sonno sano e
davvero ristoratore
.
Perché se è vero che il materasso “assorbe” i movimenti di chi dorme,
la rete li ammortizza ed
influenza performance e durata nel tempo del materasso stesso: un perfetto lavoro di squadra che va ad incidere poi sulla qualità del nostro riposo.
Anche il migliore dei materassi non basta, da solo, ad assicurarti un buon riposo: la rete è elemento imprescindibile per dormire serenamente.
A questo punto la domanda è lecita: come scegliere la rete?
Se in altri articoli ti avevamo guidato passo dopo passo nell’individuazione del materasso più giusto per le tue esigenze, di seguito faremo altrettanto per la rete. Pronti? Via!

Valutazioni preliminari: cosa considerare?

Se sei in procinto di acquistare una rete nuova per il tuo materasso,
il primo aspetto che dovrai valutare è che tipo di rete ti serve (singola o doppia)
e qual è la corporatura degli occupanti del letto.
In caso di letto matrimoniale, è comunque meglio optare per un letto a reti separate che consenta la scelta di un comfort (rigidità o morbidezza) differenziato.
In generale, l’obiettivo che devi perseguire è quello di puntare su reti in grado di sostenere adeguatamente la schiena senza gravare troppo sulla colonna vertebrale (è importante infatti che spina dorsale e collo rimangano ben allineati durante il sonno).
Per questo, l’altro elemento importante da considerare è la qualità dei materiali.
Infine, un ultimo, importante, criterio riguarda il giusto abbinamento tra rete e materasso
(ad esempio, se una rete a molle non è indicata per un materasso in schiuma, al contrario le reti a sospensioni vanno benissimo con materassi in memory foam).

I tre diversi tipi di rete

Tre sono i diversi tipi di rete:

  • Doghe. Tra le più diffuse oggi, possono essere dotate o meno di sospensioni e
    cursori di rigidità per permettere di scegliere il livello di comfort preferito;
  • Molle. Sono il modello che offrono un supporto più morbido;
  • Sospensioni o piastre ergonomiche. Ideali per le persone con disturbi alla schiena perché assicurano un comfort ottimale.

Noi inoltre distinguiamo tra doghe in legno
(legno multistrato di faggio e rifinite in resina naturale, per combinare al meglio elasticità e resistenza) e doghe in ferro (telaio in acciaio, a garanzia di una robustezza indiscutibile, con particolare lavorazione a S che assicura una perfetta tenuta e una maggiore stabilità):
se da un punto di vista prettamente tecnico, non c’è alcuna differenza – ovvero, entrambi i modelli garantiscono un ottimo riposo – la scelta può essere ponderata esclusivamente su una questione estetica e di gusti (quale ti piace di più? Quale si adatta meglio all’arredamento della camera?).

Le reti motorizzate

Le reti motorizzate nascono per soddisfare esigenze particolari.
Se hai problemi deambulatori, ad esempio, o soffri di reflusso gastrico o difficoltà respiratorie, oppure hai problemi legati alla circolazione degli arti inferiori e trovi conforto nel tenere sollevata la zona gambe, questa particolare tipologia di rete permette di cambiare comodamente posizione col semplice utilizzo di un telecomando.
In realtà, però, è indicata anche per chi, semplicemente, vuole personalizzare al massimo la propria comodità.
In generale, le reti motorizzate sono quelle reti che, tramite un telecomando (wireless o meno), sono in grado di sollevare automaticamente zone specifiche del corpo quando si è sdraiati a letto.
Le nostre reti elettriche – con struttura in ferro o in legno – permettono di regolare a proprio piacimento la rigidità della rete in quattro diverse zone (piedi, gambe, schiena e testa) per assicurarti di assumere la corretta postura e migliorare immediatamente il riposo.
Sono reti elettriche matrimoniali, ma alcuni modelli permettono di personalizzare in modo differente ogni lato, in modo che entrambi gli occupanti del letto possano ottenere esattamente la comodità che meritano anche in caso di esigenze differenti.

Qualcosa da sapere sulle dimensioni

In linea generale, le dimensioni della rete devono essere ovviamente adeguata a quelle del materasso e alla corporatura di chi andrà ad utilizzarla.
Idealmente, così come avviene con il materasso, anche la rete dovrà essere più lunga di almeno 20 cm rispetto alla corporatura dell’occupante (le dimensioni standard sono 190/200 cm) mentre la larghezza può variare dai 90 cm di un letto singolo fino ai 200 cm dei letti King Size.
Infine, occhio anche all’altezza: essa può variare dai 7 ai 30 cm ed essere scelta in base ai propri gusti, tenendo presente che più il letto è alto, migliore sarà l’aerazione del materasso e più agevole risulterà sedersi e alzarsi.

Altri articoli della categoria

    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio
      Calculate Shipping
      Applica coupon
      Available Coupons
      72crqf9d Get 20% off Codice sconto del 20% per rivenditore (NATURALINE S.R.L.)
      9qxe5ht4 Get 10% off Codice per cliente carminedev@gmail.com
      cart10 Get 10% off Coupon sconto carrello abbandonato (Social) -10%
      love10 Get 10% off Coupon sconto per secondo acquisto -10%
      r8c8baks Get 10,00 off Marco Munarini sconto 10€
      relax10 Get 10% off Coupon sconto carrello abbandonato -10%