Sai come scegliere il cuscino che fa per te?

October 18th at 12:43pm

È molto difficile stabilire quale può essere il cuscino adatto alle proprie esigenze perché non è un semplice accessorio, ma è un elemento fondamentale per garantirsi un ottimo riposo come il materasso o la rete. Quindi scegliere tra un cuscino alto oppure basso, morbido oppure rigido, dipende molto dalla posizione che viene assunta durante il riposo.

È molto difficile stabilire quale può essere il cuscino adatto alle proprie esigenze perché non è un semplice accessorio, ma è un elemento fondamentale per garantirsi un ottimo riposo come il materasso o la rete.

Quindi scegliere tra un cuscino alto oppure basso, morbido oppure rigido, dipende molto dalla posizione che viene assunta durante il riposo, in quanto se dormiamo in una posizione supina, di lato o prono, il cuscino non può essere troppo basso altrimenti la posizione del collo e della testa risultano innaturali compromettendo il riposo e favorendo al risveglio dolori alla zona cervicale e anche alla colonna vertebrale; anche un cuscino troppo alto costringe il collo ad una posizione innaturale ed anche essa porta ad un irrigidimento dei muscoli cervicali.

Il materiale è fondamentale anche per definire la rigidità del guanciale, di seguito alcuni esempi dei cuscini più innovativi in questo momento:

- I cuscini in lattice, materiale di origine naturale, sono ottimi per chi soffre di allergie. I cuscini in lattice sono anatomici, in altre parole seguono perfettamente la forma del collo e della testa, favorendo così un ottimo riposo; inoltre la foratura del cuscino in lattice permette un maggiore ricircolo dell'aria rendendo questa tipologia di cuscini molto traspiranti;

- I cuscini memory sono in grado di "memorizzare" la forma del collo e della testa perché con il calore del corpo il materiale tende a modellarsi completamente. I cuscini memory sono antiacaro, ipoallergenici, e traspiranti. Questa tipologia di cuscini ha alcune variabili: i cuscini in gel, in grado di mantenere la temperatura e di non surriscaldarsi troppo nei mesi estivi; i cuscini "fiocco", realizzati con dei piccoli fiocchi di memory che ricordano molto i vecchi cuscini in piuma, ma con il vantaggio di non dover "sistemare" durante la notte il cuscino per trovare la forma iniziale. Inoltre i cuscini memory hanno la possibilità di avere all’interno degli oli essenziali che garantiscono un riposo eccezionale.

- I cuscini in microfibra di natura sintetica sono molto morbidi, antiacaro e posso essere lavati .

Ogni giorno in commercio nasce una nuova tipologia di cuscino che ci propone la soluzione ai dolori dovuti ad un cattivo riposo, stare al passo con i tempi è davvero difficile.

Un altro aspetto fondamentale nella scelta del cuscino è la forma, la forma classica definita a "saponetta" è il modello più venduto, ma esistono anche i modelli a cuneo studiati appositamente per chi è affetto da patologie come asma apnee e roncopatie; infatti la leggera flessione facilita l’atto respiratorio.

I cuscini a "doppia onda" strutturati con due onde una più alta e una più bassa permettono di usare la parte del cuscino più adatta al proprio collo, non rinunciando ad un sostegno nella zona cervicale.

Insomma la scelta del cuscino è veramente importante riuscire a trovare la giusta altezza e morbidezza è davvero complicato, l'unica riprova è come ci svegliamo la mattina dopo, grazie a quello siamo in grado di capire se la scelta che è stata fatta era quella giusta.

Chiamaci Scrivici